venerdì 31 ottobre 2008

Gratificazioni


Leonardo è arrivato a casa con un "bravissimo" sul dettato di sillabe.

Per la serie: quando il gioco si fa duro, i duri cominciano a giocare.

La maestra ha dovuto farcirlo con un: "... certo che se fosse più ubbidiente, se fosse più..., se fosse più...". Io me ne sbatto.

Grande Leonardo!

martedì 28 ottobre 2008

Ancora note


Ieri Leonardo è arrivato a casa con ben 3 note sul diario.

Ho fatto un profondo sospiro, ripensato a quanto è stato stressante il parto, e ho chiesto spiegazioni prima di sbrindellarlo.
Una me l'aspettavo, Leo ha dimenticato a scuola il quaderno di matematica e quindi non ha svolto i compiti per il week-end. Le altre due ho cercato di capire.

Le maestre mi informavano del fatto che Leonardo non ha voluto fare gli esercizi in classe. Ho preso i quaderni e guardato.
In realtà il succo dell'esercizio Leonardo l'ha fatto... ricoscere un evento temporale, riconoscere le differenze tra oggetti, identificare dentro e fuori. Leonardo in sostanza non ha colorato quella pappardella di schede!
Io non so come funzioni da voi, ma qui i bambini attaccano un sacco di schede sui quadernoni, svolgono l'esercizio richiesto e poi colorano la scheda. Comprendo che colorare sia magari un momento di leggerezza e svago, ma quando è più il tempo che colori che quello dove ti eserciti capisco che mio figlio si rompa i c....
Le schede di ieri erano lunghissime da colorare, mi sono stufata io per lui!

Purtroppo non posso dire davanti a mio figlio questi miei pensieri, è già abbastanza ribelle verso la scuola senza che lo fomenti, tuttavia mi sembra anche ingiusto punirlo. Svolgere i compiti a casa mi è sembrato un castigo adeguato.

Tuttavia se l'andazzo è questo mi aspetto presto una convocazione dalle maestre...

sabato 25 ottobre 2008

La Divina avventura


Tempo fa avevo letto di questo libro su una rivista e me ne ero innamorata.

Si tratta della Divina Commedia adattata e illustrata per bambini dai 6 anni.

Pensata e scritta da due genitori, è perfetta e bellissima per far conoscere ai bimbi uno dei testi di maggior importanza della letteratura italiana con la leggerezza di un libro di fiabe.

Scritto in rime - o meglio in quartine di ottonari a rime alternate - è raccontare con una filastrocca (che tanto piace ai bambini) una storia decisamente avventurosa, che ha compensato le mie lacune, visto che conoscevo solo i brani delle antologia scolastiche.

Unica avvertenza: Leonardo me l'ha fatto leggere tutto in una volta e non è una passeggiata! (100 pg).

Il prezzo è accessibile, € 19,00, ed è edito da Coccole e Caccole.

Io l'ho dovuto ordinare perchè le librerie non lo tengono tra gli scaffali.

Per maggiori info: www.ladivinaavventura.it

Buona lettura

Ricchezza di linguaggio


Questa mi è capitata un paio di giorni fa, ma non ho trovato il tempo e la voglia di scrivere in questi giorni.

Mentre mi apprestavo a entrare in macchina alle mie spalle sono passati due giovani (ragazzo e ragazza) e visto che sbraitare è il volume minimo di conversazione non ho potuto evitare di cogliere quella decina di parole durante il loro transito...

"... cioè tu sei una tipa, non come le alte tipe... cioè... tipo... le altre tipe...."

Altro che scrivere come sms. Questi pensano per sms!!!!

Io sono rimasta impietrita e ho pensato che loro sono il nostro futuro e che un giorno mio figlio avrà 16 anni.

Fermate il mondo, voglio scendere!

mercoledì 22 ottobre 2008

Carte Fedeltà


Oggi ho portato l'erede al cinema (Wall.E) come simbolo di conclusione di questi giorni di malattia. Al di là del fatto che il pargheggio mi è costato €3,90, ho fatto impallidire la cassiera.
Come iscritta di Ikea Family, ho diritto, mostrando la fidelity card, a due biglietti ridotti (con quello che spendo da Ikea dovrei entrare gratis tutte le volte al cinema). La cassiera mi chiede di mostrarle la Card. Allora, come dalla borsa di Mary Poppins, comincio a tirare fuori una quantità industriale di carte fedeltà. Ho dovuto spulciarle due volte per trovare quella dell'Ikea.

Questa la mia lista:
Ikea Family
Q8
DìperDì
Le Mercerie
Tessera Endas
Natura Si
Web Fotocard Carrefour
Passarapido Carrefour
Tessera Videoteca
Tessera Uisp
Decathlon
Bennet Club
GS

più un numero cospicuo di biglietti da visita.

Non mi faccio mancare niente!

lunedì 20 ottobre 2008

Nati per leggere


Nati per leggere è una fantastica iniziativa delle biblioteche italiane, scoperta dal mio pediatra.
In realtà è attiva dal 1999, ma non la conoscevo.
Si tratta in sostanza del fatto che alcune delle biblioteche delle città, aderendo a questa iniziativa, prestano ai pediatri (ma anche agli ospedali) libri a disposizione dei bambini in sala d'attesa. Questo sia per alleggerire le (a volte interminabili) attese dal pediatra sia per avvicinare i bambini alla lettura.
Come altri piccoli gesti, leggere ai nostri figli trasmette loro un senso di amore e accoglienza e in determinate situazioni (come ad esempio un ricovero in ospedale) può allegerire le tensioni emotive e fisiche del bambino.
A Torino ci sono anche alcune librerie che hanno aderito all'iniziativa e questo consente di avere uno sconto del 10% sull'acquisto dei libri per i bambini fino a 6 anni (fa fede la dicitura sul libro).

Se il vostro pediatra ancora non conosce l'iniziativa proponetegliela. Io mi sono ritrovata a leggere a 10 bambini attoniti che fino a 2 minuti prima schiamazzavano per tutta la sala d'aspetto (con gran ringraziamento da parte delle loro mamme).

Per info: www.natiperleggere.it
Info Piemonte: www.regione.piemonte.it/natiperleggere/

----------------------------------------------------------------------------------------------

domenica 19 ottobre 2008

Cinemambiente



Anche quest'anno si svolgerà a Torino la rassegna Cinemambiente.

La rassegna tratta ovviamente tematiche ambientali e raccoglie video da tutto il mondo con contorno di mostre, tavole rotonde, premi.
Una sezione è dedicata a EKOKIDS-iniziativa per le scuole- e una collaborazione con Rai tre nei giorni del festival.

Per info: www.cinemambiente.it
Ekokids

-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

GENITORI IN CLASSE


Data la mia focosa natura di Ariete e vista la positiva esperienza come blogger, ho aperto un nuovo blog.

Non vi anticipo niente, ma vi aspetto numerosi.

Un abbraccio

BlackR



Già da tempo uso BlackR (un tempo Neroogle) come motore di ricerca.

BlackR è un'iniziativa italiana per il risparmio di energia elettrica, in quanto invece di avere le scritte nere su fondo bianco, ha scritte grigie su fondo nero. Oltre a un minor affaticamento oculare, questo permette di risparmiare l'energia elettrica necessaria per darci un bel bianco di sfondo.
Unico limite: se state cercando delle immagini BlackR non le supporta e si affida a Google.

Per maggiori info: www.blackr.it
FAQ

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

sabato 18 ottobre 2008

Nota sul diario


Leonardo ha portato a casa la sua prima nota sul diario!
Bè almeno ci ha messo più tempo di me, ma si sa le maestre di oggi sono più morbide. "Leonardo si rifiuta di eseguire i compiti e disturba in classe".
Mi sento in difficoltà. Non so fin dove arriva il carattere ribelle di mio figlio e dove cominciano le mie mancanze di madre.
Punirlo? Parlargli?
Oggi ho davvero bisogno delle vostre esperienze di mamma.

lunedì 13 ottobre 2008

Compagni di scuola



Qualche giorno fa sono stata contattata da un mio vecchio compagno di scuola delle elementari.
Che emozione!
Proprio a qualche giorno di distanza dall'inizio del ciclo scolastico di Lenardo. Oltretutto rivedendo le vecchie foto mi sono accorta Leonardo è nella stessa sezione che ho frequentato io. Che combinazione!

E' strano rispondere al telefono e sentire dall'altra parte "Ciao Gloria, sono Andrea ti ricordi di me?Abbiamo fatto le elementari insieme!". Ti trovi improvvisamente proiettata indietro nel tempo e rivivi emozioni di cui ti eri scordata. Ricordi la cartella, i banchi, i quaderni, gli amici.
Ovviamente grande artefice di questo incontro Internet, dove alcuni miei vecchi compagni già si erano incontrati tempo fa, per poi decidere che arrivati a 30 anni è tempo di una pizzata tutti insieme (o almeno i recuperati).
L'ultima volta che c'è stata una pizzata di classe è stato 15 anni fa! E anche allora di cose da raccontare ce n'erano. E oggi? Figli, lavoro, mariti, single, mutui...

Improvvisamente mi sento invecchiata, guardo mio figlio e vedo tutto il tempo dipanarsi ai suoi piedi.
Io invece tiro somme.
Poi mi volto e vedo il tempo dipanarsi ai miei piedi.

domenica 12 ottobre 2008

Tetrapak 2


Mi è stato chiesto da Patrizia il link per sapere se nel vostro comune è possibile riciclare il tetrapk.
Rispondo qui perchè magari interessa anche a qualcun altro.

Secondo me questo è il più furbo nel web

TiRiciclo.it

Buon riciclo!

giovedì 9 ottobre 2008

Sacchetti e Tetrapak



La settimana scorsa entrando nello sgabuzzino a posare un sacchetto di plastica nel suo apposito contenitore, sono stata aggredita dai medesimi. Ho sacchetti da utilizzare per 1 anno almeno.
Questo mi ha dato la forza di prendere radicali provvedimenti sulle mie abitudini.

Ho cominciato ha usare borse più grandi, così se faccio piccoli acquisti li infilo direttamente in borsa.
Mi porto dietro quella bellissima pallina blu che vedete in foto che altri non è che un bel sacchetto arrotolato di misura considerevole, ottimo per piccole spese al mercato e supermercato.
Ho riempito le tasche di tutte le mie giacche (in questa stagione non so mai bene quale userò) di sacchetti di plastica ripiegati a triangolo come mi aveva insegnato le mia nonna, così se esco senza borsa non resto senza sacchetto.

Con questi piccoli accorgimenti sto rifiutando persino il sacchetto in farmacia!

A Torino è possibile fare la raccolta differenziata del Tetrapak, usando i raccoglitori della carta. Unico accorgimento è che vanno scaicquati e asciugati prima di buttarli.

Io sono pigra, a volte tanto, perciò devo organizzarmi. Stanca di vedere il mio lavandino occupato dai contenitori messi a scolare, che sono sempre una quantità industriale quando mi serve lo spazio, ho riesumato lo scolabiberon di Leonardo. Mi sono fatta un angolino sul terrazzo per loro e presa dall'entusiamo voglio andare a parlare col dirigente scolastico (la preside!) di mio figlio per vedere se si riesce a recuperare il tetrapak dei succhi di frutta che i bambini si portano a scuola. Vi terrò informate!

venerdì 3 ottobre 2008

Piccole libertà


(oggi col blog faccio pasticci)

Da madre snaturata quale sono, ieri sera non avevo verdura da mettere a cena per la luce dei miei occhi. Appena tornati da scuola, scarpe già tolte, sedere di entrambi sul divano.
I miei sensi di colpa mi hanno fatta alzare, infilare le scarpe e convincere l'erede a scendere con me.
Vano.
Vabbè ha 6 anni, magari 30 secondi ce la fa a stare a casa da solo.

"Leonardo resti in casa da solo?"
"Si mamma..."
"Mi raccomando fai il bravo"
"Si mamma..."
"Mi raccomando non aprire a nessuno"
"Si mamma..."
"Mi raccomando non farti venire in testa strane idee"
"Si mamma..."
"Mi raccomando..."
"Mi Raccomando è il mio secondo nome, mamma"

Sono arrivata alla fine delle scale. Di più non ce l'ho fatta.
La verdura l'ho comprata oggi!

giovedì 2 ottobre 2008

Biscotti e Uncinetto



Il tempo volge al brutto, e come gli uccelli che migrano, cambiano le mie abitudini hobbystiche.

Se d'estate mi sollazzo con perline e collanine, d'inverno accendo il forno e inforco l'uncinetto.

Piccoli momenti di condivisione con mio figlio. I biscotti li prepariamo insieme, mentre mi dedico all'uncinetto quando Leonardo si vuole guardare per la duemillesima volta scooby-doo e desidera che stia vicino a lui.

I biscotti sono di ieri sera (e stanno già finendo) preparati con le nocciole, mentre l'uncinetto è un portacellulare con laccetto della stagione passata. Per quest'anno mi preparerò una sciarpa, così magari non mi prendo il mal di gola!

 

Alchimista in libertà Copyright © 2008 Green Scrapbook Diary Designed by SimplyWP | Made free by Scrapbooking Software | Bloggerized by Ipiet Notez