giovedì 15 gennaio 2009

Atei e Genova


Detesto ciò che dici; ma difenderò fino alla morte il tuo diritto a dirlo. ( Voltaire, XVIII secolo, l'Illuminismo)

Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali. (art.3, Costituzione Italiana)

Lo Stato e la Chiesa cattolica sono, ciascuno nel proprio ordine, indipendenti e sovrani.(art.7, Costituzione Italiana)

Tutti hanno diritto di professare liberamente la propria fede religiosa in qualsiasi forma, individuale o associata, di farne propaganda e di esercitarne in privato o in pubblico il culto, purché non si tratti di riti contrari al buon costume. (art.19, Costituzione Italiana)

Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione. (art.21, Costituzione Italiana)


Dal prossimo 4 febbraio nel capoluogo ligure lo slogan «La cattiva notizia è che Dio non esiste. Quella buona è che non ne hai bisogno», firmata Unione degli Atei e degli Agnostici Razionalisti (Uaar), farà bella mostra su due bus (e non un'invasione, come proclamato da alcune agenzie di stampa!), al posto delle tradizionali insegne pubblicitarie.

L'azienda dei trasporti non ha regalato nulla: l'affitto costa € 7.000,00 per 4 settimane. E la Uaas li ha tirati fuori tutti.
Alcuni dipendenti dell'azienda trasporti hanno dichiarato che "obietteranno" rifiutando di prestare servizio sugli autobus con tale pubblicità.
Secondo alcuni politici è sancibile come "Pubblicità ingannevole" (!?!)
Evidentemente i soldi degli atei non valgono come quelli dei credenti. E io che credevo che il denaro potesse ogni cosa!

La prossima volta che ci sarà la campagna fondi della chiesa cattolica sulla tv di stato scriverò alla Rai chiedendo di "poter obiettare" il canone perchè non mi riconosco nelle loro scelte aziendali.

5 commenti:

Monica on 20 gennaio 2009 13:35 ha detto...

Noi per intanto abbiamo deciso di "obiettare" il Catechismo... poi si vedrà

Gloglo on 20 gennaio 2009 19:38 ha detto...

Il folle informatico sta decidendo se farsi "sbattezzare" e uscire ufficialmente dalla comunità cattolica. L'erede non ce l' abbiamo proprio fatto entrare.

Ciao Monica e benvenuta nel mio blog ^-^

Simona Matteo e Agata on 21 gennaio 2009 22:46 ha detto...

La mia famiglia non fa parte della comunità cattolica da quando si è deciso di non battezzare la nostra bambina, Agata e da quando io e mia dolce metà ci siamo fatti sbattezzare. Rispetto pienamente chi crede in Dio e fa parte di una comunità religiosa e non vorrei certo vivere in un mondo in cui l'ateismo sia imposto. Una cosa che però non sopporto è l'intolleranza espressa da molti credenti nei confronti di chi, come me, non crede in alcun Dio e in alcuna Chiesa. Anche noi abbiamo diritto ad eprimere le nostre opinioni pubblicamente e a fare scelte di vita e di morte su noi stessi senza che ci sia qualcuno che si accolli il diritto di sentenziare ciò che è buono e ciò che non lo è. Matteo

Gloglo on 22 gennaio 2009 11:08 ha detto...

Caro Matteo, in altri blog e in altri tempi siamo riusciti a litigare sul nostro diritto a esprimere il desiderio di avere una scuola pubblica che offra ancora il tempo normale.

Insito nell'uomo è il bisogno di classificare, schierarsi, combattere per la sopravvivenza di se stessi o delle proprie idee. Non credo cambierà mai.

Io nonostante abbia da tempo lasciato il credo cattolico, non intendo farmi sbattezzare. Il battesimo, seppur imposto, fa parte della mia storia, del mio percorso per arrivare qui oggi è dire che per me la religione è superstizione. Non intendo rinnegare una parte della mia vita solo perchè non la condivido più.

E naturalmente, benvenuti nel mio blog!

Anonimo ha detto...

Sto cercando di far nascere in liguria un sito calendario di tutti gli eventi che hanno come temi la spiritualità, l'alchimia, le cure naturali.visitate il sito www.mentespirito.com

 

Alchimista in libertà Copyright © 2008 Green Scrapbook Diary Designed by SimplyWP | Made free by Scrapbooking Software | Bloggerized by Ipiet Notez