lunedì 23 febbraio 2009

La terza I


In questi mesi ho osservato le discutibili scelte del nostro illustre Ministro dell'Istruzione.

Oggi commento.

Tra i vari tagli che il taglia/cuci modello Gelmini applica, ci sarà quello alle ore di Informatica (vi ricordate le tri I della Moratti?). Il motivo lo stesso di sempre: tagliando gli insegnanti si eliminano le ore di compresenza e quindi Informatica diventa materia secondaria.

Materia secondaria?
Detto da una persona che comunica le materie d'esame di maturità tramite youtube e sullo stesso ha aperto il suo blog? Ma si droga?

I giovani crescono a pane e computer, lasciati soli ad esplorare la rete e poi tutti stupiti se un ragazzo finisce tra i grandi ustionati per aver girato un video da metter su youtube?
Non ci possiamo più permettere di considerare le rete come una playstation. La rete è molto più complessa e la scuola non può dimenticarsi di formare i giovani su questo fronte.
(Extramamma, Itmom)

Cara MariaStar, il discorso è molto sfaccettato, ma credo che il concetto sia molto chiaro.
Hai fatto una cazzata e noi dovremo tappare i buchi.

7 commenti:

desian on 23 febbraio 2009 16:52 ha detto...

Lasciami essere un po' old economy: credo che le cazzate della signora Gelmini siano talmente tante (e avranno conseguenze disastrose sulla formazione basilare di molti) che questa dell'informatica, personalmente, la considero un lusso...

piattinicinesi on 24 febbraio 2009 01:04 ha detto...

i buchi da tappare sono veramente tanti.
desian, sono d'accordo sul numero, ma la Moratti era nella sua corrente di governo....

wwm on 24 febbraio 2009 08:50 ha detto...

i troppi buchi qui stanno facendo crollare la diga definitivamente e sono i nostri figli, il loro futuro a rimetterci.
Ma come cavolo fanno a non capirlo??
Io non so più cosa commentare. RImango sempre senza parole.

Gloglo on 24 febbraio 2009 09:53 ha detto...

Una guerra è fatta di molte battaglie, e ognuno sceglie quale combattere affinchè tutte siano combattute.
Io non considero un lusso "l'educazione informatica" in un secolo dove il frigorifero telefona al supermercato per farmi la spesa.

La Grande Rete è come un paese straniero. A volte devi assicurarti di avere fatto tutte le vaccinazioni e assicurarti di sapere dov'è l'ambasciata del tuo paese e restare nel villaggio vacanza invece che gironzolare per la città.

Bisogna usare il buon senso e, secondo me, la scuola dovrebbe ricordarsi che deve stare al passo coi tempi, non tornare indietro.

Monica on 24 febbraio 2009 12:39 ha detto...

io questi post non li dovrei leggere perché mi ink... mi arrabbio veramente tanto!!!
mi fa star male il solo pensiero che i miei figli non potranno avere tutta una serie di cose che fino a ieri erano presenti a scuola
mi fa star male pensare che il primogenito ha iniziato quest'anno la prima in un modo e continuerà il corso di studi in un altro
mi fa star male pensare che i suoi fratelli, che cominceranno la prima tra due anni, troveranno macerie...
E a proposito delle 3 I, mi fa star male pensare che all'insegnamento dell'inglese si dedica "ben" un'ora alla settimana (a Natale erano più indietro che alla fine della materna), ma alla religione 2...
Inglese e Informatica DEVONO essere materie a tutti gli effetti, non roba "a lato" che se abbiamo tempo e risorse la facciamo sennò no....

desian on 25 febbraio 2009 14:22 ha detto...

Permettetemi di insistere: non ci saranno più compresenze, per cui non potranno più essere attuati una serie di interventi, tra maestre contitolari, che servivano, ad esempio, a correggere e migliorare le lacune di chi rimaneva indietro. Questo è basilare: che tutti sappiano leggere e scrivere a buon livello, che sappiano aprire word viene dopo...

Gloglo on 25 febbraio 2009 15:13 ha detto...

Sai Desian, mio figlio compresenze ne ha, ma le maestre trovano più consono proseguire il programma che stare dietro ai ritardatari, ovviamnete è solo il mio caso.
Certo che aprire word è secondario, in realtà il mio pensiero è più orientato all'uso consapevole di internet, proprio perchè non venga su un'altra generazione che vede nel pc videogiochi e youtube. Forse dovremmo far fare i corsi ai genitori invece che ai bambini...

 

Alchimista in libertà Copyright © 2008 Green Scrapbook Diary Designed by SimplyWP | Made free by Scrapbooking Software | Bloggerized by Ipiet Notez