domenica 22 marzo 2009

Sondaggio


Il mio primo sondaggio... che emozione...

Mentre lasciavo un commento su La solitudine delle madri, mi sono domandata: i blogger e in particolar modo le mamme/papà blogger tenevano un diario di carta prima di questo elettronico?

Io ho sempre tenuto un diario, senza regolarità a volte passavano mesi prima che avessi qualcosa da scriverci sopra, ma è con me fin dall'inizio delle medie.
Quando parlo ad amici e parenti che tengo un blog di solito sguardi vaqui e/o perplessi accompagnano una risposta del tipo "cosa ci sarà di interessante nel leggere la vita degli altri?".

Ovviamente non hanno mai letto Passodoppio, di cui sono grande fan, e dopo una chiaccherata con una mia amica, mi sono anche chiesta se queste persone abbiano mai tenuto un diario. Da qui si calcola la fatica di far comprendere qualcosa che non hanno mai provato. Si può spiegare il gusto della cioccalata?


Il sondaggio lo trovate sopra il mio profilo

9 commenti:

My on 22 marzo 2009 15:37 ha detto...

ciao
io ho risposto NO perchè non tenevo un diario vero e proprio. l'ho tenuto in una fase super passeggera in prima-seconda superiore, ma credo sia fisiologico.
pero' ho sempre amato scrivere. ho sempre scritto lunghe lettere e mail alle amiche lontane in cui riassumevo con ironia la mia vita. un'esperienza poi importantissima da questo punto di vista son stati i due anni di analisi a cui mi sono sottoposta. Il mio (bravissimo) psicologo mi chiese se come metodo mi piacesse l'idea di buttare giù per scritto cio' di cuiavrei voluto parlargli, a mano a mano che le cose mi venivano in mente nella quotidianità. Cosi' ho iniziato quello che chiamavo "il quaderno dei pazzi" e ci ho vomitato sopra tutti i miei mali dell'epoca.
Sapere che lui l'avrebbe letto (o meglio: me l'avrebbe fatto leggere durante le ns sedute) mi spingeva a farlo e a farlo in buono stile.
Son sempre stata troppo scostante e poco motivata per un diario che leggessi solo io.

In ogni caso grazie del sondaggio e del dibattito che ne nascerà. Anch'io mi scontro spesso con gli sguardi di compatimento di chi pens che io sia triste, sola e insoddisfatta cosi' tanto da scrivere un blog.

baci
my

Marilde on 22 marzo 2009 16:17 ha detto...

Quelli che si chiedono cosa ci sarà di interessante nel leggere la vita altrui non sanno che alcune persone sono in grado di scrivere della propria vita in modo così interessante da far sì che sia utile per quelli che leggono. Ma...vallo a spiegare.
Ciao!!

Marlene on 22 marzo 2009 16:21 ha detto...

io ho tenuto un diario, che era diventato davvero molto importante per me, ma allo stesso modo mi ha portato un sacco di guai, mia madre si era fatti resa conto che conducevo una vita ben diversa da quella che lei immaginava. Bhè cmq mi ha spianato la strada verso un confronto piu vero e piu costruttivo.

piattinicinesi on 22 marzo 2009 16:33 ha detto...

io ho sempre scritto, e ho tenuto quaerni, più che diari. li ho conservati tutti e ancora adesso mi sevono a mantenere il filo con la e stessa più profonda di qualche anno fa, nella scrittura rivivo la mia evoluzione

MammaNews on 22 marzo 2009 16:41 ha detto...

ciao. io non avevo un diario cartaceo. mentre ero incinta ho scritto su un quadernone delle riflessioni e dei pensieri dedicati al mio bambino. tipo i dieci film da vedere o i dieci libri da leggere, ma anche i dieci ricordi più belli della mia vita. (una cosa un po' maliconica lo so :))insieme a riflessioni su quando andavo a fare le ecografie o quando lo sentivo scalciare per la prima volta. insomma un diario della gravidanza.

alleg67 on 22 marzo 2009 20:52 ha detto...

io ho sempre avuto un diario cartaceo, fin da piccola, dove annotavo avvenimenti, malinconie, arrabbiature, cose felici, anche dopo la scuola é sempre stato un pallino, un modo per sfogarmi, ora é diverso con il blog, pero' mi aiuta a far uscire cose, che altrimenti non direi..!!grazie!!

Gloglo on 23 marzo 2009 21:44 ha detto...

@ My: bè mi sembra proprio che a conti fatti il tuo "quaderno dei pazzi" fosse molto simile a un diario. Io scrivevo sul mio come se stessi raccontando a un amico immaginario...

@Marlene: sì brutta storia quando le mamme trovano il diario delle adolescenti...io non so cosa pensasse di me mia madre, ma se avesse letto il diario dubito se ne sarebbe stata zitta!

@Marilde: perchè le nostre vite dovrebbero essere noiose? Io le trovo ricche invece, ma vallo a far capire...

@piattini: anche per me rileggere il diario è guardare i passi che mi hanno trasformata in ciò che sono

@MammaNews: bello il diario della gravidanza, io non sono nemmeno riuscita a fare quello del bambino, sai di quelli che di solito ricevi in regalo. Assolutamente perse nel tempo prime parole, primo dentino, prima camminata

@ Alle: confidarsi con qualcuno credo ci arricchisca sempre. I monologhi interiori mi hanno sempre fatto girare in tondo

A tutte grazie di aver partecipato!

Nervinfranti on 24 marzo 2009 11:50 ha detto...

Ho letto il tuo post e sono diventata lilla. Grazieee! Cmq, non tenevo un diario cartaceo. Sono l'incostanza fatta persona. Da ragazzina c'ho provato e lo aggiornavo ogni tre mesi.
Sono contenta del computer che mi attira come le api il miele....e s'to blog lo farò leggere alle bimbe, un giorno! Se vorranno...ovvio...

MammaNews on 24 marzo 2009 18:35 ha detto...

Bocciato il tenero libro dei primi momenti anche per me. me ne hanno regalati due e stanno nella libreria belli immacolati. piuttosto ho fatto stampare un libro fotografico dei suoi primi tre mesi dove ho scritto frasi buffe e momenti salienti.

 

Alchimista in libertà Copyright © 2008 Green Scrapbook Diary Designed by SimplyWP | Made free by Scrapbooking Software | Bloggerized by Ipiet Notez