giovedì 30 aprile 2009

MaM 2009: Mamma a Mamma


Vabbè per ogni brutta notizia che ti accompagna al mattino (vedi post sull'on. Carlucci) ce n'è una meravigliosa che ti colora la giornata.
Sono stata invitata a partecipare a Ma 2009!

Che è 'sto Mam?

Il MaM sarà un grande evento, dove le mamme si incontreranno per raccontarsi, conoscersi e spero accrescersi di nuove idee, stimoli, amicizie

Tutti i dettagli del MaM2009 li trovate sul sito

I deliri dell'on.Carlucci


Come sapete da un po' seguo la vicenda che lega l'On.Carlucci a noi blogger.
Ieri durante il dibattito sulla famosa legge che dovrà riportare equilibrio nel Web (leggi carlucci-anakin skywaker) l'On. Carlucci ha dato il megio/peggio di sè lanciando maledizioni bibliche contro il giornalista dell'espresso presente al dibattito.
Conosciamo il carattere caldo dell'Onorevole, già visto in un servizio de Le Iene, e ieri non si è smentita: il giornalista dell'Espresso sottolineava il fatto di non poter mettere un poliziotto in ogni casa per controllare internet, l'onorevole ha risposto" Spero che quando suo figlio si iscriverà su Facebook, sarà subito adescato da un pedofilo" con tono di voce sostenuto.



Onorevole Carlucci io sono una madre e le rispondo che queste frasi non si dicono nemmeno per scherzo. Figuriamoci poi per davvero. Egregio Onorevole ha tutta la mia disistima.

Link
L'Espresso: l'incontro
L'espresso blog di Gilioli

martedì 28 aprile 2009

Il gabinetto antiecologico


Grazie al nostro dolce peso e alla nostra innata grazia, siamo riusciti a rompere una staffetta che regge l'asse del gabinetto. Qui sotto potete vedere la parte lesa...

Chiamo il mio papi che fa l'idraulico e gli chiedo di sostituirla. Il mio papi si presenta con TUTTO l'asse del gabinetto compreso il coperchio.
"Ma papi, forse non mi sono spiegata, io ho rotto solo una staffetta, non mi serve tutto l'asse!"
"Perchè figlia credi che vendano solo le staffette?"
"?!? Ma...ma... vuoi dire che devo buttare via tutto l'asse?"

Oggi ho scoperto che non esistono pezzi di ricambio per l'asse del gabinetto e soprattutto che le staffette non sono costruite in titanio, ma in una lega semi-morbida poco robusta.
Pertanto o cambi tutto il pezzo o ci metti una buona dose di Bostic e impari ad essere più delicato quando ti siedi.

Finiremo seppelliti dagli assi del gabinetto!

lunedì 27 aprile 2009

Ma figlio mio...




Figlio mio, ma proprio mentre preravo le polpette alle 7 di sera ti dovevi abbioccare sul divano che ora neanche le cannote ti svegliano?

Ma porc....

La donna invisibile


E' vero non sono Paris Hilton che entra in un negozio con la sua carta di credito platinum a serramanico, ma nel mio piccolo mi aspetto di trovare almeno un "buongiorno".
Invece oggi il titolare del negozio che sta alla cassa messaggia sul suo telefonino, non mi guarda neanche in faccia e dopo uno sguardo veloce a quello che ho posato sul bancone, mi allunga uno scontrino in attesa dei miei soldi.

Io, la donna invisibile. Si sarebbe accorto di me se fossi uscita senza pagare?

domenica 26 aprile 2009

Idee in libertà


Come sapete scrivo da qualche tempo anche articoli su Blogmamma.it.
In questi giorni la mia galoppante fantasia mi ha fatto prendere armi e bagagli e tirare fuori un paio di idee per la festa della mamma, che trovate qui e qui su Blogmamma.it (ho fatto anche a rima!)

Ahh, i miei muffin nel forno!!!! Scappo, un bacio

venerdì 24 aprile 2009

Le parole di mia madre


Alla fine è capitato, ma lo sentivo nell'aria già da un po' di tempo.

Oggi è stata una giornata del tipo "i figli ti rendono ogni minuto uguale alla scalata di una parete rocciosa" e alla fine sono sbottata.

Non importa tanto cosa ho detto, ma come lo detto.

Ho riconosciuto il tono melodrammatico e autocompatito di mia madre, che nonostante tutte le sue fatiche e la sua abnegazione si ritrova circondata, secondo lei, da persone ingrate che non apprezzano.

Ho avvertito un brivido di raccapriccio percorrermi la schiena. Ho persino sentito la sua voce!

Ok qui bisogna correre ai ripari guardarsi allo specchio e ripetersi: "Non sono mia madre... non sono mia madre..."

mercoledì 22 aprile 2009

Shii - tempi moderni


Come sempre sul pianeta c'è qualcuno che ha niente da fare e tira fuori cose come questa!

venerdì 17 aprile 2009

Le piccole cose che scaldano il cuore


Sarà la primavera che mi ha portato più voglia di bellezza intorno a me, ma in questi giorni apprezzo le piccole cose. Visitare il sito di Elena Fiore con i suoi mille colori, Alle che a chilometri di distanza chiede come sto dandomi per dispersa o leggere VereMamme Club Caffè e trovare un link alla voce bellissima di un brutto anattroccolo.

Ecco in questi giorni dove i papà cercano la loro forma fisica perduta chissà dove con esattezza e le mamme si lamentano del sesso perduto nel pancione, io guardo con attenzione i dettagli e sorrido (un po' come una scema diciamolo), sperando allo stesso tempo di trovare nel cassetto delle cose perdute anche la mia voglia di lavorare.

La catena dei libri


Qualche giorno fa Extramamma ci ha proposto una bella catena di Sant'Antonio. Come lei anch'io ho guardato in faccia il pericolo e le ho sempre interrotte.
Ma questa mi è piaciuta. Forse perchè ci sono i libri in mezzo. Forse perchè ho potuto scegliere e non mi è stata solo imposta. Che anche le catene di Sant'Antonio stiano subendo una rivoluzione 2.0?

Comunque il gioco è questo:
  • aderite alla catena lasciando un commento a questo post. Vi manderò una mail (dovete lasciarmi l'indirizzo) dove troverete una lista di due persone.
  • guardate bene la vostra biblioteca e scegliete un tascabile che vi è piaciuto e desiderate condividere.
  • inviatelo alle 1° persona della lista.
  • riscrivete la lista mettendo al secondo posto il proprio nome e indirizzo, mentre al primo sale il nome che era al secondo e trovate 6 persone che vogliono giocare.

Per magie matematiche mentre voi invierete 1 libro ve ne torneranno indietro 36!

Non ho saputo resistere! Ricevere 36 libri da 36 persone che non conosco lo trovo emozionante (la mia biblioteca un po' meno!).

Giacchè aderendo alla catena non sarete voi a mandare a me il libro (che nel mio caso spedirete a extramamma), ma i vostri amici, per favore ditegli di mandarmi insieme al libro almeno un recapito e-mail o blog per ringraziarli.

Capito tutto? No? Potete approfondire su Extramamma e In punta di piedi.

Quando lasciate un commento a questo post specificate se state partecipando al gioco. I primi 6 riceveranno la mail di partecipazione.
Buona lettura!

venerdì 10 aprile 2009

Vinitaly e dintorni


La settimana scorsa per il mio compleanno il folle informatico mi ha portata a Vinitaly. A casa nostra siamo estimatori del buon bere, così col nostro enotecaro di fiducia abbiamo affrontato il lungo viaggio. E' stata una giornata meravigliosa. Abbiamo degustato vini eccellenti e io ho dato sfogo alla mia passione per i passiti.

Durante il Vinitaly è impossibile dormire a Verona, a meno che non prenoti un anno prima, così la sera ci siamo diretti verso l'altopiano di Asiago a pernottare in un piccolo algergo a conduzione famigliare dove la mattina ho fatto colazione con burro d'alpeggio e soppressa. Prima di partire tappa obbligatoria in un caseificio per la scorta da portare a casa.

Ho avuto modo di visitare anche Bassano del Grappa e Marostica. Bassano del Grappa è una cittadina a misura di famiglia: un piccolo gioiello. Abbiamo parcheggiato in un parcheggio sotteraneo, dove vicino all'uscita c'erano alcuni posti riservati a mamme con bambini, più larghi del normale in modo da poter spalancare comodamente le portiere. Prima di uscire dal parcheggio siamo ancora passati da una hall, dove c'erano distributori di acqua e snack e i bagni. Fantascienza per me di Torino. Inoltre i commercianti di Bassano hanno aderito a un progetto dove i negozianti sono un punto di riferimento per i bambini, che vengono accolti con garbo e aiutati in caso di bisogno.

Oggi pomeriggio partirò per la campagna assolutamente inaccessibile a qualunque collegamento adsl, perciò auguro a tutti una Buona Pasqua.

giovedì 9 aprile 2009

Miss Kappa


Grazie a Desian e Mammamsterdam, ho conosciuto l'esistenza di Miss Kappa. Vivace, irriverente e abruzzese. Lei sta raccontando come stanno le cose laggiù, al di là di quello che raccontano i giornali.

Doveroso linkarla, anche perchè se va a finire come al solito, tra un po' la oscureranno.

martedì 7 aprile 2009

Terremoto dentro


Sono due giorni che penso se scrivere o meno, alla fine il mio bisogno di mettere a fuoco i pensieri è prevalso, perchè il blog è nato per me prima di tutto per segnare la storia che mi attraversa.
Leonardo ha paura dei terremoti. E' una paura non razionale, non ne ha mai vissuto uno in prima persona. Così non sono riuscita a dirgli del terremoto in Abruzzo. Il timore che gli provocasse notti insonni, con gente straziata dalla perdita di cose e persone, mi ha impedito di dirglielo.

Mentiamo ai figli. Occultiamo. Indoriamo. Non voglio che adesso si preoccupi. Ieri ha finalmente imparato ad andare in bici, dovevo togliergli la gioia della sua faticosa conquista?

Ma io dentro sono ferita. Ferita perchè l'Italia si ricorda dei compaesani quando una disgrazia li colpisce e non mi raccapezzo sul perchè tutto l'anno l'Avis mendichi sacche di sangue e in un giorno sia arrivata a dire "grazie, basta". Allo stesso tempo orgogliosa. Perchè ci si tira su le maniche, perchè non si aspetta, come in tutto il resto, che lo Stato intervenga. Ci si mette il cuore e il sudore in prima persona.
L'Italia dei controsensi e l'Italia dei tanti morti. Ma anche l'Italia dell'amore e a questo, oggi, dedico il mio pensiero

giovedì 2 aprile 2009

Exit e Beppe Grillo


Ieri leggo su La Stampa (che volete farci, sono di Torino) che Beppe Grillo sarà presente alla trasmissione Exit su La7. Grande evento Il Grillo latita (non sempre per volontà sua) dalla televisione da un bel po'. Probabilmente la trasmissione ha avuto un picco di share che si sogna di ripetere.
Insomma tra il nanetto che ancora non si è abituato all'ora legale e il daffare casalingo, decido di seguire in diretta la trasmissione.

Sinceramente ne sono rimasta delusa: sono delusa dal modo di fare di una persona che ha tantissimo da dire e che a modo suo è diventato un guru della (dis)informazione. Ma perchè gridare? Perchè non permettere domande, non respirare tra una parola e l'altra, non interagire con la trasmissione? I suoi monologhi ho tempo di seguirli con calma tra blog e dvd, mi aspettavo di più. Capisco fosse a Bruxelles per un importante impegno, ma se doveva comportarsi da cafone ( a me così è parso) poteva rimandare.
Non so non mi tornano i conti, magari rivedendo oggi i video con calma ritratterò questo post, ma di solito mi fido delle sensazioni che provo.
Del resto è solo la mia opinione...

mercoledì 1 aprile 2009

Sottosopra


Leonardo non è una cima a leggere, tant'è che spesso le maestre mi ricordano di farlo esercitare. Al momento lavoriamo sulla stampatello maiuscolo.

Ieri pomeriggio era in camera sua e l'ho sentito leggere. E anche bene! In un impeto di amore/sollievo mi affaccio incuriosita per sbirciare la lettura e me lo vedo col libro al contrario!
Stava leggendo sottosopra da destra a sinistra.
Così per capirci
Ma cavolo: gli ho montato il cervello al contrario! Però potevano darmelo un manuale d'istruzioni!!!!
 

Alchimista in libertà Copyright © 2008 Green Scrapbook Diary Designed by SimplyWP | Made free by Scrapbooking Software | Bloggerized by Ipiet Notez